Moddare Fallout 4, più una sbatta che altro…

Il mondo del modding, quello più approfondito è sempre stato appannaggio di chi masticasse un pò di inglese. Gli Italiani esperti di modding sono pochi, è un’arte poliedrica che richiede nella parte superficiale una buona conoscenza nell’ambito software, dai programmi di editor di immagini 3d come NifSkope, al classico Photoshop per le texture. E stiamo parlando solo del comparto grafico, difatti per il discorso editor dei dati di gioco i vari G.E.C.K.(vedremo poi cos’è) e il più recente TesVEdit sono gli strumenti più utilizzati. Non vi nascondo che io sia un grande appassionato, si trova una grande soddisfazione nell’applicare la propria creatività in giochi come Fallout e TES (The Elder Scrolls), questo mi riporta spesso a chiedermi se le grosse lacune al gameplay di questi giochi siano intenzionali o no. Benchè sia un caso specifico, mi sono già espresso sulla “Moddicità”(Ciaone “Petaloso”) dei giochi in generale in La patata bollente del modding.

fallout_4_mods_star_wars_stormtrooper

“Questi non sono i ratti-talpa che stavamo cercando”

Nel mio caso l’interesse nel modding si è manifestato nel tentativo di fixare i bug della BugThesda, smanetti un po’ con la Console di comando e dopo due mesi e una manciata di imprecazioni dopo ti ritrovi nel Creation Kit a fare mod. Ma cos’è il G.E.C.K.? Acronimo di Garden of Eden Creation Kit, i più appassionati di Fallout sapranno che era un Kit miracoloso per ricostruire il mondo dopo l’apocalisse atomica. Ed è in sostanza questo nel mondo del modding, software ufficiale della Bethesda per il modding dei dati e la creazione di vere e proprie MOD. Ora che vi ho fatto i preamboli storici posso soffermarmi rapidamente su quelli tecnici per farvi entrare timidamente nel mondo del modding di Fallout 4.

Prima cosa che dovete fare è andare a modificare il file .ini del gioco, poichè è impossibile modificare DIRETTAMENTE tramite un programma (il G.E.C.K. di Fallout 4 non è ancora uscito, uscirà probabilmente entro fine aprile) dovete dire al gioco di leggere delle cartelle specifiche (dove metterete le vostre versioni moddate delle caratteristiche del gioco).

<FATE SEMPRE UN BACKUP DEI FILE CHE MODIFICATE>

Fase 1: Andate nella vostra cartella “Fallout4” > Aprite il file “Fallout4_Default” > Sostituite la riga “sResourceDataDirsFinal=STRINGS\” con:”sResourceDataDirsFinal=STRINGS\, TEXTURES\, MUSIC\, SOUND\, INTERFACE\, MESHES\, PROGRAMS\, MATERIALS\, LODSETTINGS\, VIS\, MISC\, SCRIPTS\, SHADERSFX\” (Questo dirà al gioco “Guarda ste cartelle invece che le tue che hai” in sostanza)

Fase 2:

Fase 3: Profitto! no scherzo, la fase 3 è sempre stare nella cartella “Fallout 4” > Aprite la cartella “Fallout4″(Che non è “Fallout 4” con lo spazio) > Aprite “Fallout4Prefs” e modficate la riga: bEnableFileSelection=1 (Assicuratevi che il valore sia “1”). Questa non è altro che la stringa che dice al gioco di attivare l’opzione che utilizzerà probabilmente in futuro “Steam” per attivare i file .esp (i file delle mod).

E bum, siete a posto per “almeno” scaricarvi e attivare le mod dal Nexus (il sito migliore per le mod), per chi ancora non lo conoscesse è il sito da cui scaricare il miglior gestore di mod disponibile fino adesso chiamato Nexus Mod Manager. Scaricabile qui. Scaricare Mod è abbastanza intuitivo e non dovreste avere problemi, se avete domande qui sul blog c’è la sezione commenti apposta.

mod-recria-cidade-de-columbia-do-jogo-bioshock-infinite-para-fallout-4-1452775559113_956x500

Si, non so come cazzo abbiano fatto, hanno creato una “Columbia” in Fallout 4…

-ATTENZIONE- Il modding senza il G.E.C.K. non è supportato ufficialmente, anzi, chi per caso utilizzi la versione “Beta” del gioco potenzialmente gli sputtana tutto, quindi ricordate di salvare sempre prima di provare qualsiasi MOD o modifica agli editor del gioco.

“Moddare è semplice, a meno che voi non siate dei sempliciotti, in questo caso non posso aiutarvi” diceva Nurelion. A chi piace l’idea di creare qualcosa o solo semplicemente farsi la propria versione editata di Fallout 4, adesso come adesso, se NON siete esperti, ma siete proprio SOTTO (non potete farne a meno) per Fallout 4 quello che vi consiglio è solo scaricare mod e non cimentarvi. In caso contrario e siete pronti a sbattervi un po’, con l’uscita del G.E.C.K. sarò felice di spiegarvene le funzioni. Buon Modding!

Leggi anche:

La Triforza della realtà virtuale

Effetto Tafazzi: Fallout 4, Versione sopravvivenza

Action e platform questi sconosciuti

Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.