Il 2016 videoludico di Fatum

Un nuovo anno è finito. Un nuovo anno è iniziato. Come sempre, è arrivato il momento in cui tutti i siti di videogiochi e più o meno tutti i videogiocatori tirano le somme di quanto giocato negli ultimi dodici mesi. Noi di Attenti a Quei Gamer non potevamo fare eccezione. Joker ha cominciato, ora io continuo, eleggendo i tre titoli che più mi hanno appassionato, emozionato, coinvolto o divertito nel corso del 2016.

Paper Mario: Color Splash

Se avete letto cosa penso di Paper Mario: Color Splash, allora saprete che A) sono un grandissimo fan della serie e B) Color Splash mi è piaciuto tanto, nonostante sia lontano dai fasti dell’irraggiungibile Paper Mario: Il Portale Millenario. Merita di stare sul podio delle mie migliori esperienze del 2016.

Uncharted 4: Fine di un Ladro

Ero praticamente certo che avrei messo Uncharted 4 al primo posto della mia Top 2016, tanto che quando ho iniziato a buttare giù questo articolo lo avevo piazzato in cima senza pensarci nemmeno un nanosecondo. Poi però ho vissuto qualcosa di unico con un’opera che, pur con difetti innegabili, si è ritagliata un posto davvero speciale nel mio cuore. Di Uncharted 4 ho parlato un bel po’ a suo tempo. Per me rappresenta il punto più alto delle avventure di Nathan Drake, nonché una degna conclusione della serie e un’opera che vanta un’attenzione e una cura per i dettagli riscontrabile in pochissime altre produzioni.

The Last Guardian

Ci ho riflettuto. Ci ho pensato. Uncharted 4 o The Last Guardian? Alla fine ho messo da parte la ragione e ho lasciato che fosse il cuore a decidere. A quel punto non ho avuto più dubbi. Il bello è che su The Last Guardian non ci scommettevo proprio. Ero persino indeciso sull’acquisto e prima di iniziarlo non immaginavo nemmeno sarebbe salito sul podio. Se volete sapere in modo approfondito cosa ne penso, qui trovate il mio articolo a riguardo.

Menzione speciale

Life is Strange (versione fisica); ne ho parlato qui.

Delusioni dell’anno

Mi duole metterlo, ma Quantum Break mi ha in parte deluso. Scrissi il perché l’anno scorso dopo averlo giocato e parlai approfonditamente anche della trama. Ribadisco comunque che il gioco mi piace. Solo mi aspettavo di più.

Mi piacerebbe, invece, mettere anche No Man’s Sky tra le delusioni, ma la verità è che non mi ha deluso. L’ho preso più per curiosità che altro e dopo le recensioni e i commenti mi sono ritrovato davanti proprio ciò che mi aspettavo. Un gioco carino e con spunti interessanti che diventa dopo poche ore una vera palla. Ne parlai un po’ quando scrissi dei tre trofei che mi hanno fatto più incazzare.

Titoli più attesi del 2017

Solo una parola: Zelda. Breath of the Wild sta arrivando. Non ce n’è per nessuno… anche se tanto hype lo meritano pure Mass Effect: Andromeda, God of War, Outlast II e Red Dead Redemption 2, sempre che qualcuno non subisca rinvii, chiaro.

Annuncio migliore

The Last of Us: Part II. Se volete approfondire, qui trovate un mio articolo a riguardo.

Voi come avete passato il vostro 2016 videoludico?

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.